Per noi il corpo è molto più di uno strumento o di un mezzo;è la nostra espressione nel mondo, la forma visiva delle nostre intenzioni. Non è all'oggetto fisico che il corpo può essere paragonato, quanto piuttosto all'opera d'arte. MAURICE MERLEAU-PONTY

François de La Rochefoucauld

François de La Rochefoucauld

François de La Rochefoucauld

In Francia, il Seicento è il secolo dei grandi moralisti, i quali esprimono di sovente le loro profonde e pungenti riflessioni adottando le forme della massima e dell’aforisma. La massima è, in origine, una sorta di divertimento mondano.
Nel salotto di Madame de Sablé, vicina all’ambiente giansenista, gli ospiti discorrevano abitualmente di morale, filosofia e religione. Colui che sa condensare nella maniera più efficace la sostanza di questi dialoghi è, senza dubbio, il duca di La Rochefoucauld. L’idea centrale delle massime di La Rochefoucauld è che l’egoismo è la molla di ogni azione umana. Per questo disingannato moralista, che si vanta di non ridere mai, l’uomo nasce malvagio. Egli interpreta la generosità come un’ambizione mascherata, la modestia come “il desiderio di essere lodato due volte”, la tolleranza dei principi come “una politica per conquistare il favore dei popoli”. La virtù pura non esiste: invero, l’uomo cosiddetto buono è solo un individuo che ha raggiunto l’equilibrio dei suoi vizi.
Il triplice influsso del preziosismo, del giansenismo e del pensiero filosofico-scientifico spiega numerose peculiarità delle sue opere: fra l’altro, la sua preoccupazione di andare oltre l’apparenza delle cose, il suo radicale pessimismo e il suo tentativo di dare una spiegazione meccanica alle passioni umane. Nelle Riflessioni o sentenze e massime morali, La Rochefoucauld smaschera con feroce ironia l’ipocrisia umana, rivelando come molte di quelle che gli uomini stimano virtù siano soltanto vizi mascherati.
Da queste frasi lapidarie e taglienti traspare una concezione alquanto cupa della condizione umana che risente della dottrina giansenista: gli uomini compiono la più parte delle loro azioni per fini utilitaristici o perché animati dall’amor proprio. Per quanto disingannato, tuttavia, La Rochefoucauld manifesta un ideale stoico della virtù e dell’onore.

F. de La Rochefoucauld, Riflessioni o sentenze e massime morali

Il più delle volte, le nostre virtù sono soltanto dei vizi mascherati

1. Ciò che noi scambiamo per virtù spesso non è altro che un insieme di azioni e di interessi diversi che la fortuna oppure la nostra abilità sanno conciliare; non è sempre per valore e per castità che gli uomini sono valorosi e le donne caste.

2. L’egoismo è il più grande di tutti gli adulatori.

3. Per quante scoperte si siano fatte nelle regioni dell’egoismo, vi sono ancora molte terre sconosciute.

4. L’egoismo è più abile del più abile degli uomini.

5. La durata delle nostre passioni, come quella della nostra vita, non dipende da noi.

6. Spesso la passione fa dell’uomo più intelligente un pazzo e spesso rende intelligenti i più sciocchi.

7. Le grandi e sfolgoranti azioni che abbagliano la vista sono rappresentate dai politici come risultati di grandi progetti, mentre solitamente sono effetti del temperamento e delle passioni. La guerra tra Augusto e Antonio, per esempio, che si fa risalire alla loro ambizione di impadronirsi del mondo, forse non era altro che una conseguenza della gelosia.

8. Le passioni sono gli unici oratori che persuadano sempre. Esse sono come un’arte della natura dalle regole infallibili: il più semplice degli uomini animato dalla passione riesce più persuasivo del, più eloquente che ne sia sprovvisto.

9. Le passioni hanno una loro ingiustizia e un loro tornaconto che fanno sì che sia pericoloso seguirle e che se ne debba diffidare anche quando sembrano più ragionevoli.

10. Nel cuore umano c’è una genesi perpetua di passioni, e il soccombere dell’una rappresenta quasi sempre l’insediarsi di un’altra.

 
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...